Rai 1Rai Fiction

‘Stu fungo cinese

“Nun piglià penicillina, nun piglia streptomicina, piglià ‘o fungo ogni matina”

Chi cantava il motivetto intonato da Teresa e Silvana che raccontava i portenti del fantomatico fungo cinese? Non poteva che essere lui: Renato Carosone. Ma che cos’era questo fungo cinese?

In realtà non si trattava di un fungo vero e proprio, ma “una associazione di microrganismi” che si riproducevano se mescolati e lasciati in soluzioni di acqua zuccherata o tè. Il risultato era una massa molliccia e sicuramente poco invitante dal colore giallastro. Per un periodo di tempo e grazie alla propaganda di un presunto scienziato dell’epoca, in molti negli anni Cinquanta diedero credito ai poteri terapeutici del “fungo cinese”.

Del portentoso farmaco, non c’è rimasta traccia se non il divertente brano di Carosone che per tutti gli anni ’50 e i decenni successivi ha fatto ballare diverse generazioni a tempo di swing, jazz e boogie woogie.

Da Rai Teche
Renato Carosone canta “O Sarracino”
Renato Carosone e Renzo Arbore
Fred Buscaglione e Renato Carosone

Comments

comments

Commenti

Comments

Powered by Facebook Comments